L’apparenza inganna, recita l’adagio popolare e non ce n’è dimostrazione più golosa dei brutti ma buoni. Proprio come nelle fiabe, sotto l’aspetto grezzo e irregolare, si cela la bontà più dolce e genuina! È anche per questo motivo che questi biscotti così particolari riscuotono sempre un grande successo e appartengono ormai di diritto alla tradizione dolciaria di tutto lo Stivale, anche come biscotti del periodo natalizio! Preparati con meringa e granella di nocciola, i brutti ma buoni sono dolcetti poveri, originari del nord Italia ma diffusi ormai in tutte le regioni, con piccole varianti che non alterano l’essenza di una ricetta che ha nella semplicità il segreto del proprio successo. Che siate amanti dei brutti ma buoni o non li abbiate ancora mai provati, oggi è il giorno giusto per cominciare ... Vi aspettiamo ci trovate qui https://g.page/forno-vantaggia...