Il blog del panificio Forno Vantaggi

Il blog del panificio Forno Vantaggi > Pan Polenta

Pan Polenta



Il Pan polenta è un buonissimo dolce, molto gustoso e delicato, che si prepara facilmente e velocemente utilizzando pochi e semplici ingredienti.

L’ingrediente principale dell’Amor polenta è la farina di mais macinata finemente, utilizzata solitamente per la preparazione della polenta, che trova un impiego abbastanza inusuale ma sicuramente ben riuscito in questo dolce conferendogli anche un invitante color bramato.
L’amor polenta è un dolce tipico della tradizione culinaria Lombarda e in particolare della città di Varese: qui viene ancora preparato secondo tradizione nelle pasticcerie, nei cafè, nei panifici e nelle gastronomie ed è proprio per questo motivo che l’Amor polenta viene anche chiamato “Dolce di Varese” .
La particolarità dell’Amor polenta sta, soprattutto, nell’utilizzo del classico stampo scanalato all’interno, pensato e realizzato appositamente per la preparazione di questo dolce.
Nonostante le sue origini siano povere, come l’ingrediente principale che lo costituisce, l’Amor polenta vi saprà stupire con il suo sapore e la sua consistenza davvero unica: potete servirlo con una spolverata di zucchero a velo e accompagnarlo con frutta fresca, secca o una crema chantilly.
Il blog del panificio Forno Vantaggi > Panettoni con farina di Farro

Panettoni con farina di Farro





Per secoli il grano è stato il principale nutrimento dell’uomo. Oggi Waldkorn® consente di rivivere e riscoprire il gusto autentico ed originario di cereali unici, dimenticati per secoli a causa della complessa lavorazione e della scarsa resa produttiva che li caratterizza, ma che rappresentano i progenitori dei cereali attualmente più diffusi: il grano duro ed il grano tenero.

La coltivazione dei cereali antichi risale a migliaia di anni fa ed è originaria del Medio Oriente, da dove si è diffusa nel bacino del Mediterraneo e in Europa Centrale. I grani antichi come il farro monococco, il dicocco o la segale antica sono gli antenati dei nostri grani moderni. Non solo hanno un sapore delizioso, ma sono anche puri e sostenibili.

La storia dei cereali antichi si incontra e si fonde con la tradizione dei dolci a lunga lievitazione, consentendo di rivivere il puro piacere della riscoperta di questi grani millenari, che, anche grazie all’integrità del loro chicco, custodiscono tutto il loro genuino sapore e le loro qualità originarie.

Le farine dei tre farri antichi regalano un delicato colore bronzo-dorato. I gusti ed i profumi si spigionano dall’interazione armonica tra le proprietà dei cereali antichi, il lievito madre ed il malto d’orzo, che, assieme all’attenta lavorazione artigianale ed alla lunga lievitazione, creano un connubio unico di gusto e sofficità. 

Noi realizziamo con questa farina vari tipi di Panettoni cotti sempre nel nostro forno a legna ... vieni a scoprirli ti aspettiamo https://g.page/forno-vantaggia...

Il blog del panificio Forno Vantaggi > Il Panettone

Il Panettone



Tante sono le leggende che si raccontano intorno al re dei dolci Natalizi , la mia preferita ha come protagonista il Toni un fornaio padre della bella Algisa. Messer Ughetto degli Atellani, Falconiere di Ludovico il Moro, innamorato della giovane, si fece assumere dal Toni come garzone, sperando che la vicinanza avrebbe favorito questo amore impossibile tra un nobile e una giovane panettiera. Gli affari però non andavano bene, e Ughetto per aiutare la sua amata ebbe un'idea: acquistò del prezioso burro e lo mescolò all'impasto del pane, insieme allo zucchero, uova, canditi e uva passa. Fu un successo: il Pan di Toni conquistò Milano e i due giovani, felici si sposarono.

Un' altra leggenda ha sempre come protagonista il Toni sguattero della cucina alla corte di Ludovico il Moro; in occasione del Natale il cuoco del palazzo aveva preparato un sontuoso dessert, lasciando il garzone libero di impastare gli avanzi per portarseli a casa. Ma nella concitazione dei preparativi il dolce destinato al banchetto finì per bruciare. Il cuoco colse il suggerimento di Toni e servì la specialità improvvisata dallo  sguattero, una pasta lievitata arricchita da canditi, uvetta, burro e zucchero: il successo fu assicurato e da allora il " Pan del Toni " divenne per tutti il Panettone

Oggi abbiamo iniziato la produzione del Panettone tradizionale e la variante al cioccolato cotti nel nostro forno a legna si stanno raffreddando sui ferri vieni a trovarci clicca qui https://g.page/forno-vantaggia...

Il blog del panificio Forno Vantaggi > Il miele e la sua storia

Il miele e la sua storia



Il miele è un degli alimenti più antichi della storia prodotto dalle api.
Già nell'antico Egitto il miele era apprezzato; risalgono a 4000 anni fa le prime notizie di apicoltori che si spostavano lungo il Nilo per seguire, con le proprie arnie, la fioritura delle piante.

I Sumeri lo impiegavano in creme impastate con argilla, acqua e olio di cedro, mentre i Babilonesi ne facevano uso culinario: erano diffuse focaccine fatte con farina, sesamo, datteri e miele. Nel Codice di Hammurabi si ritrovano articoli che tutelano gli apicoltori dal furto di miele dalle arnie.

I Greci lo consideravano "cibo degli dei", perché rappresentava una componente importantissima nei riti che prevedevano offerte votive.

Omero descrive la raccolta del miele selvatico; Pitagora lo raccomandava come alimento per una vita lunga. Si narra che il corpo di Alessandro Magno appena deceduto sia stato immerso in un sarcofago colmo di miele.

I Romani ne importavano grandi quantitativi da Creta, Cipro, dalla Spagna e da Malta. Da quest'ultima pare anche derivarne il nome originale Meilat, appunto terra del miele. Veniva utilizzato come dolcificante, per la produzione di idromele[4], di birra, come conservante alimentare e per preparare salse agrodolci.

Nella alimentazione medievale il miele aveva un ruolo ancora centrale, seppure ridotto rispetto all'antichità[5], ed era usato principalmente come agente conservante oltre che dolcificante.

Nel nostro punto vendita troverai un miele artigianale Locale
Il blog del panificio Forno Vantaggi > Attorta , Tortella , Arrocciata

Attorta , Tortella , Arrocciata





Nella zona di Spoleto e dintorni molto diffusa è la preparazione di un dolce chiamato, per la caratteristica forma serpentina, attorta“ (Tortella o Arrocciata). Preparata con  una sfoglia composta da farina, uova, miele zucchero a velo e Alchermes , riempita con un preparato di mele cotte nel vino con zucchero,miele e cioccolato fondente a cui si aggiunono canditi, noci, cannella, uvetta , pinoli e amaretti. La cottura dellattorta avviene nella TEGLIA“ di metallo ovviamente nel nostro forno a legna.
Il blog del panificio Forno Vantaggi > Maritozzi

Maritozzi



Sono tantissimi i dolci a lenta lievitazione che si preparano in Italia, Veneziane, PanDolce genovese,  Babà e così via. Non meno celebri e amati sono i Maritozzi , un impasto realizzato con il mosto e l'uvetta sultanina dolci tipicamente laziali in genere riempiti con panna o crema pasticciera. Il loro nome deriva dal soprannome appioppato ai giovani laziali che facevano dono di questi dolci alle loro future mogli ❤️
Il blog del panificio Forno Vantaggi > Brutti ma Buoni

Brutti ma Buoni




L’apparenza inganna, recita l’adagio popolare e non ce n’è dimostrazione più golosa dei brutti ma buoni. Proprio come nelle fiabe, sotto l’aspetto grezzo e irregolare, si cela la bontà più dolce e genuina! È anche per questo motivo che questi biscotti così particolari riscuotono sempre un grande successo e appartengono ormai di diritto alla tradizione dolciaria di tutto lo Stivale, anche come biscotti del periodo natalizio! Preparati con meringa e granella di nocciola, i brutti ma buoni sono dolcetti poveri, originari del nord Italia ma diffusi ormai in tutte le regioni, con piccole varianti che non alterano l’essenza di una ricetta che ha nella semplicità il segreto del proprio successo. Che siate amanti dei brutti ma buoni o non li abbiate ancora mai provati, oggi è il giorno giusto per cominciare ... Vi aspettiamo ci trovate qui https://g.page/forno-vantaggia...


Il blog del panificio Forno Vantaggi > Bolgheri Sassicaia

Bolgheri Sassicaia

Il Bolgheri Sassicaia è un vino DOC la cui produzione è consentita in una specifica zona del comune di Castagneto Carducci[1], prodotto con almeno l'80% di Cabernet Sauvignon. Il Bolgheri Sassicaia è uno dei vini italiani più pregiati ed è prodotto esclusivamente dall'azienda Tenuta San Guido, che possiede tutti i vigneti all'interno dell'area delimitata dalla DOC.

Caratteristiche organolettiche

  • colore: rosso rubino intenso, tendente al granato con l'affinamento
  • odore: ricco, elegante, maestoso
  • sapore: asciutto, pieno, robusto e armonico, con buona elegante struttura

DOC 

Il Sassicaia detiene un primato: è il primo vino italiano di una specifica cantina, che, come succede in Francia per pochissimi vini celeberrimi, ha una DOC riservata appositamente[7]. La denominazione Bolgheri Sassicaia può utilizzarla esclusivamente la Tenuta San Guido (della famiglia Incisa della Rocchetta) per il suo vino corrispondente (questo perché Sassicaia è un cru in Bolgheri interamente posseduto da Tenuta San Guido).

Abbinamenti consigliati

Particolarmente indicato per i cibi dal sapore intenso e caccia, in particolar modo il piccione arrosto, i filetti alla bordolese, i formaggi dal sapore deciso. Consigliato anche il semplice abbinamento con qualche noce e fungo porcino crudo, condito con poche gocce di olio di oliva e qualche erba aromatica mediterranea.

Troverai diverse annate del Bolgheri Sassicaia nella  nostra Enoteca vieni a trovarci ... ecco la nostra posizione  https://g.page/forno-vantaggia...

Il blog del panificio Forno Vantaggi > I Marroni non sono Catsagne

I Marroni non sono Catsagne



I marroni non sono castagne hanno dei requisiti precisi.

Al contrario di quanto comunemente si pensa, non è una questione di misure: la distinzione commerciale delle varietà di castagno in marroni e castagne comuni poggia le sue basi sulle caratteristiche tecnologiche e gustative dei frutti, e non sulle dimensioni.

Le varietà di marrone possiedono i seguenti requisiti: 

  • buccia di colore mogano chiaro con striature di colore scuro che corrispondono a rilievi della buccia avvertibili al tatto;
  • frutto di forma ovale-allargata o ovale-ellittica;
  • buccia sottile che ricopre una pellicola non penetrante nella polpa del seme e di facile asportazione;
  • polpa zuccherina e croccante che mantiene la consistenza in seguito a una prolungata cottura;
  • assente o ridotta cavità all’interno della polpa dei frutti;
  • bassa percentuale di frutti divisi dalla pellicola interna in due o tre semi.

I frutti che presentano le caratteristiche del marrone denotano qualità gustative superiori e meglio si adattano a essere sottoposti a qualunque lavorazione della filiera del castagno, in particolare al processo di canditura e glassatura per la produzione del «marron glacé».

Il blog del panificio Forno Vantaggi > Fave di Morti

Fave di Morti

Le fave dei morti sono piccoli e morbidi biscottini tipici di tante regioni italiane dove vengono preparati in occasione delle festività di Ognissanti: a cavallo tra l’1 e il 2 novembre la leggenda vuole che i defunti vengano a visitare il mondo dei vivi, i quali per allietarli preparano dei dolcetti, da qui il nome.
Ci sono numerose ricette delle fave dei morti ma l’ingrediente principale è per tutte la mandorla. 
Noi vi proponiamo l'antica ricetta delle fave dei morti fatta con mandorle tritate finemente, che vengono impastate con zucchero, uova, farina e aromatizzate con cannella, scorza di limone non trattato e un cucchiaio di Amaretto di Saronno e le cuociamo ovviamente nel nostro inimitabile e antico Forno A legna .
Venite ad Assaggiare vi aspettiamo !!!
Forno Vantaggi Alfredo
Il blog del panificio Forno Vantaggi > Rosso di Montefalco Spoleto

Rosso di Montefalco Spoleto

Siamo online con il blog del Forno Vantaggi, rivolto ai nostri clienti, agli amanti dei sapori di un tempo e a tutti coloro che navigando entreranno in contatto con noi. Aprire un blog dedicato alla nostra attività e a tutto ciò che riguarda i nostri prodotti da forno e le specialità dolci e salate della tradizione umbra rappresenta un interessante modo per mettere a disposizione la nostra esperienza, con tanti articoli e informazioni utili sulle nostre proposte gastronomiche.

All’interno del sito www.fornovantaggi.it abbiamo presentato tutti i nostri prodotti, realizzati con passione, con pura cura artigianale e con ingredienti ricercati. In questo primo post vogliamo parlare della nostra cantina. Oltre a pregiati vini italiani, proponiamo tantissime etichette locali, come il Rosso di Montefalco a Spoleto, disponibile nel nostro punto vendita. Si tratta di un vino DOC dell’azienda agraria Perticaia Montefalco. Di colore rosso rubino intenso è prodotto da uvaggi Sangiovese, Sagrantino e Colorino, con tempi di affinazione di 18 mesi e un bouquet vinoso fresco, con sentori di lampone, mirtillo e frutti di bosco. Il gusto pieno e leggero si armonizza perfettamente con primi piatti della cucina umbra e mediterranea e con antipasti di salumi locali, come quelli disponibili dal nostro forno. Vieni a provarlo direttamente nel nostro panificio e abbinalo ai nostri prodotti.

Continua a seguire il nostro blog e resta aggiornato sulle nostre specialità. Tutto lo staff del Forno Vantaggi ti augura buona lettura.